Come costruire una mini rampa (halfpipe fai da te)

Una “Mini Ramp” è una rampa da skateboard (pensa: halfpipe) che è più piccola di sei piedi di altezza e non contiene alcun “vert”, il che significa che non va verticale nella transizione inclinata. La mini rampa fai-da-te che stiamo costruendo qui è alta 3 piedi, larga 12 piedi e lunga 24 piedi. È la misura perfetta per il pattinaggio casual ed è fantastica sia per i principianti che per gli esperti.

Abbiamo anche piani disponibili sul nostro sito Web:
https: //thewickedmakers.com/product/backyard-mini -…

Questa è una rampa esterna e abbiamo costruito la nostra nel nostro cortile, quindi spiegheremo come impostare una fondazione su terreni irregolari, come incorniciarla usando 2×4 e compensato, come aggiungere cappette in acciaio, come rivestirla con compensato e come renderlo resistente alle intemperie in modo che duri il più a lungo possibile all’aperto.

Ti consigliamo di guardare il video sopra e di seguire i passaggi scritti!

Forniture:

UTENSILI:

  • Troncatrice
  • Sega circolare
  • Drill
  • Driver di impatto
  • Punte per trapano al cobalto
  • Punta per trapano svasatore
  • Livella
  • Metro a nastro
  • Chalk Line
  • Matita

MATERIALI:

  • Legname 2×4 “
  • Compensato da 3/8 “
  • Compensato da 1/8 “
  • Tubo in acciaio con diametro esterno 2 “(pianificazione 40)
  • Vernice in lattice per esterni
  • Viti esterne da 2,5 “
  • Viti esterne da 1,5 “
  • Bulloni / dadi / rondelle zincati da 1/2 “
  • Basamenti in cemento 12 “x 12” x 8 “

Passaggio 1: la fondazione!

La Fondazione!
La Fondazione!
La Fondazione!

2 Altre immagini

La rampa che stiamo costruendo è alta 3 piedi, larga 12 piedi e lunga 24 piedi. Qualunque sia la dimensione esatta della tua rampa, avrai bisogno di un pezzo di terreno piatto per metterla. È importante che la rampa si trovi su un terreno pianeggiante, quindi in un mondo perfetto, si troverebbe su un blocco di cemento piatto o almeno su uno spazio ampio e pianeggiante. Nel nostro caso, il nostro cortile non è né piatto né livellato, quindi abbiamo dovuto risolverlo.

Iniziamo stabilendo esattamente dove andrà nel cortile, quindi utilizziamo i piedi in cemento (12 “x 12” x 8 “) e ne mettiamo uno ad ogni angolo. Poiché il nostro cortile pende in discesa, quelli in alto vengono interrati abbastanza bit e quelli all’altra estremità sono fuori terra Usiamo un livello di linea per garantire che tutti e 4 gli angoli siano a livello l’uno con l’altro, così come quadrati e distanziati in modo uniforme.

Poiché la rampa è pesante, le fondamenta si stabilizzeranno un po ‘nel tempo. Per aiutarlo a mantenerlo a livello per lungo tempo, mettiamo uno spesso strato di ghiaia di 3-4 pollici sotto ciascuno dei basamenti.

Per il resto della rampa, metteremo pavimentazioni di cemento spesse 2 “ogni 4 piedi lungo la lunghezza della rampa.

Passaggio 2: le transizioni inclinate!

Le transizioni inclinate!
Le transizioni inclinate!
Le transizioni inclinate!
Le transizioni inclinate!

3 Altre immagini

La prima parte della costruzione consiste nel tracciare e tagliare le transizioni inclinate che compongono i lati della rampa. Per questa rampa, stiamo costruendo quattro diversi quarter pipe e ognuno ha una transizione su ciascun lato. Quindi, abbiamo bisogno di fare di loro .

Questi sono tagliati da compensato da 3/4 “ e possiamo ottenere due transizioni da un foglio 4 ‘x’8’. Per stenderli, iniziamo mettendo due fogli uno accanto all’altro sul terreno e segnando il punto di perno che è 6 3,5 “ dal basso e 2″ dal lato. Poiché 2×4 sono larghi 3,5 “, questo ci darà una pendenza con raggio di 6 ‘. Una volta che l’avremo segnato, inseriremo una vite e poi vi legheremo una corda. Quindi misureremo una lunghezza di 6 ‘di corda e legheremo una matita all’estremità e la useremo per disegnare il raggio sul legno.

(Questa parte è più facile da vedere e capire se guardi il video del primo passaggio.)

Quindi, misuriamo il lato posteriore a 2 ‘11,25 “ dal basso e poi quadriamo quella linea fino a quando non incontra la curva che abbiamo appena tracciato. C’è una piccola tacca per la cappetta dove quella linea superiore incontra la pendenza che è 1,25 “alto e profondo 1,75″.

Una volta che tutto è disposto, quindi ritagliamo la forma con un seghetto alternativo e lo usiamo come modello per contrassegnare gli altri sette pezzi e ritagliarli tutti, facendo attenzione ad avvicinarli il più possibile allo stesso modo possibile.

Passaggio 3: incorniciare i tubi del quarto!

Incorniciare i tubi del quarto!
Incorniciare i tubi del quarto!
Incorniciare i tubi del quarto!

3 Altre immagini

Stiamo costruendo quattro quarter pipe: due larghi 8 piedi e due larghi 4 piedi . Quindi chioderemo uno di ciascuno insieme per darci una rampa larga 12 ‘ . Il passo successivo è tagliare tutti i 2×4 che verranno usati per incorniciare ogni quarto di tubo, quindi per ottenere la giusta lunghezza dobbiamo sottrarre la larghezza di ciascuna delle transizioni di compensato da 3/4 “, il che significa sottrarre 1,5″ .

Questo ci dà una lunghezza 2×4 di 94,5 “ per le rampe più larghe e 46,5″ per quelle più corte. Una volta che abbiamo queste lunghezze, tagliamo tutti i 2×4 a misura per tutti e quattro i quarti di tubo. Ci sono (34) 2×4 necessari per le due rampe larghe e un altro (17) necessario per entrambe le rampe più corte.

Per incorniciare i quarti di tubo, avvitiamo un montante 2×4 su ogni angolo della transizione, uno appoggiato su un lato nella parte superiore del pendio, e poi uno ogni 8 “ (verticale) fino a raggiungere il fondo. Li mettiamo anche lungo la parte superiore distanziati di 8 “l’uno dall’altro e infine abbiamo tagliato alcuni pezzi più corti che vanno sotto i 2×4 in alto per un maggiore supporto per il ponte.

Quando avvitiamo le 2×4 al compensato, usiamo viti esterne da 2,5 “ e usiamo due viti per ogni lato.

Fase 4: posizionamento, livellamento e squadratura!

Posizionamento, livellamento e squadratura!
Posizionamento, livellamento e squadratura!
Posizionamento, livellamento e squadratura!

Con tutti e quattro i quarti di tubo costruiti, li posizioniamo con cura tutti sulle basi che abbiamo realizzato in precedenza. Sono ovviamente pesanti, quindi fai attenzione a spostarli! Una volta che tutti e quattro sono in posizione, dobbiamo assicurarci che siano perpendicolari tra loro e il più livellati possibile.

Questo è il punto in cui aggiungerai le pavimentazioni in cemento sotto le rampe, distanziate di 4 ‘, per sostenere il peso della rampa.

Per fare questo, abbiamo utilizzato un livello di linea e lo abbiamo fatto passare attraverso tutti e quattro gli angoli, apportando piccoli aggiustamenti finché non siamo stati felici che fosse quadrato e completamente a livello.

Potresti scoprire di dover alzare o abbassare le fondamenta di cemento per portare le cose a livello. Se questo è troppo difficile, un’altra opzione è spessorare sotto la rampa con il legno per ottenere l’altezza esatta di cui hai bisogno.

Passaggio 5: le sezioni del terreno pianeggiante!

Le sezioni del terreno piatto!
Le sezioni del terreno piatto!

Tra i quarti di tubo, useremo le stesse tecniche per costruire due sezioni di terra piatte che collegano tutto insieme.

Uno di loro è 8 ‘di larghezza e 8’ di lunghezza . L’altro è largo 4 ‘e lungo 8’ .

Ancora una volta sottrarremo per la larghezza dei due 2×4 alle estremità, che è di 3 “ , e questo ci dà una lunghezza di 93″ per la sezione più ampia e 45 “ per quella più corta. Ci vogliono (15) pezzi di 2×4 per la sezione larga e (9) per quella più corta.

Una volta assemblata, ogni sezione viene spostata in posizione. Spostiamo i pezzi corti e lunghi dalle rampe in modo che le cuciture non siano tutte allineate. Questo gli conferisce più forza quando montiamo tutto insieme nel passaggio successivo!

Passaggio 6: imbullonare i pezzi insieme!

Unire i pezzi insieme!
Unire i pezzi insieme!
Unire i pezzi insieme!
Unire i pezzi insieme!

Con tutto a posto e allineato, ora useremo bulloni zincati da 0,5 “ e fisseremo tutto insieme. Abbiamo serrato i pezzi insieme in modo che tutto rimanesse al suo posto e quindi praticato i fori per i bulloni attraverso entrambi i pezzi.

Per i quarti di tubo, mettiamo due bulloni lungo la parte superiore, due lungo la parte inferiore e due lungo la pendenza. Per le sezioni piatte, mettiamo due bulloni lungo ogni bordo, che fissano insieme l’intera struttura.

Passaggio 7: la cappetta in acciaio!

The Steel Coping!
The Steel Coping!
The Steel Coping!
The Steel Coping!

Lungo il bordo superiore del pendio e seduto nella tacca ci sarà la cappetta in acciaio. Viene utilizzato per far scivolare lo skateboard quando arrivi in ​​cima alla rampa. Deve essere in acciaio perché prende un colpo dallo skateboard, la plastica o qualsiasi metallo più morbido come l’alluminio si ammacceranno o si rompono.

Per ogni lato, abbiamo bisogno di un pezzo di 2″ pipe nero d’acciaio che è 12′ lungo . Abbiamo avuto di andare in un negozio di forniture di metallo per trovare questo dato che i nostri negozi di ferramenta locale non portare nulla questa grande.

Il tubo esatto che abbiamo usato era un tubo in acciaio nero da 2 “OD Schedule 40 .

Il tubo si trova esattamente nella tacca, ma per fissarlo saldamente alla rampa, avremo bisogno di praticare dei fori ogni 2 ‘lungo la sua lunghezza e quindi avvitarlo alla rampa. Sulla parte anteriore del tubo, praticiamo un foro del diametro di 3/8 “ e nello stesso punto nella parte posteriore praticiamo un foro più piccolo di 3/16″ . Il foro nella parte posteriore è abbastanza largo da consentire il passaggio di una vite e il foro nella parte anteriore è un po ‘più largo per fare spazio alla testa del trapano.

Forare l’acciaio è difficile! Ti consigliamo di utilizzare punte al cobalto per questo, oltre a utilizzare un lubrificante come un olio 3 in 1 per mantenere le punte da trapano lubrificate durante il taglio. È possibile con punte da trapano di qualità inferiore ma può richiedere molto tempo.

Passaggio 8: il rivestimento in compensato!

Il rivestimento in compensato!
Il rivestimento in compensato!
Il rivestimento in compensato!

3 Altre immagini

Successivamente, rivestiremo l’intera rampa in compensato! Iniziamo con i ponti superiori e usiamo compensato da 3/4 “ per questo. Questa è l’area piatta in alto dove ti trovi. Ci assicuriamo che il lato anteriore sia spinto saldamente contro il bordo e poi lo tagliamo a filo con il bordo posteriore.

Per coprire la superficie della rampa, useremo due strati di compensato spesso 3/8 “ e poi uno strato finale di 1/8″ sopra. Inizia spingendo un foglio di 3/8 “stretto contro la cappetta e avvitandolo fino ai 2×4 di seguito. Ripeti tutto il percorso lungo la rampa, effettuando i tagli secondo necessità fino a coprire l’intera cosa.

È importante avere un aiuto in questo passaggio in modo che una persona possa spingere con forza il foglio di compensato in modo che si pieghi in forma, mentre tu o un’altra persona lo avvitate.

Il secondo strato di 3/8 “va avanti, ma vogliamo compensarlo dallo strato sottostante in modo che le sembianze non cadano nello stesso punto. Inizia strappando un foglio a metà e poi ripeti il ​​processo spingendolo forte al coping e procedendo verso il basso, utilizza la stessa quantità di materiale ma compensa tutto di mezzo foglio.

Se sei un perfezionista come noi, puoi quindi utilizzare un router di rifinitura a filo per tagliare tutti i bordi del compensato in modo che tutto sia perfettamente a filo e di bell’aspetto. 🙂

Passaggio 9: lo strato superiore di compensato!

Lo strato superiore del compensato!
Lo strato superiore del compensato!
Lo strato superiore del compensato!

Tecnicamente, potremmo fermarci a questo punto … ma aggiungeremo un altro strato di compensato più sottile in cima per dargli una guida molto più fluida. Useremo un compensato di legno duro spesso 1/8 “, ma ci sono molte opzioni diverse che le persone usano per lo strato superiore, a seconda del budget. Ci sono persino materiali specifici per rampe da skate come Skatelite che sono resistenti alle intemperie e costruiti appositamente per Questo.

La masonite è un’ottima opzione per le rampe da interni, ma come hai visto nel video completo … l’
abbiamo provata ed è andata molto male. 🙁 Considera sempre la tua situazione meteorologica.

La cosa principale da considerare è che dal momento che stiamo costruendo una rampa esterna, pioverà … molto. Non nevica qui, ma piove moltissimo, quindi vogliamo assicurarci che tutto ciò che usiamo non venga rovinato dall’acqua. Se vivi in ​​una zona molto secca, la masonite potrebbe essere una scelta migliore per te. Qualunque sia il materiale utilizzato, si consiglia di inserire un piccolo giunto di dilatazione da 1 / 16-1 / 8 “tra le lastre per tenere conto di qualsiasi movimento del legno. Poiché l’umidità nell’aria cambia con l’umidità, il legno si muoverà leggermente, quindi vogliamo lasciare spazio per consentire questo.

Quando installiamo questo strato finale, lo ruotiamo di 45 gradi e lo mettiamo in diagonale. Questo fa sì che tutte le cuciture siano angolate e le tue ruote non toccheranno mai una cucitura contemporaneamente, portando a una guida più fluida. Aiuta anche in modo che le viti non siano tutte nello stesso posto degli strati sottostanti. (Inoltre, sembra fantastico.)

Abbiamo iniziato allineando un bordo e procedendo su e giù. Dal momento che è un angolo perfetto di 45 gradi, in realtà richiede la stessa quantità di fogli come se li mettessi dritti … finisci per tagliarne alcuni a metà ad angolo per riempire le aree del triangolo.

Infine, e soprattutto, non vuoi davvero che le viti si attacchino allo strato superiore … quindi abbiamo usato una punta da trapano svasatore su ciascun foro della vite in modo che le viti siano leggermente sotto la superficie. Davvero non vuoi cadere sulla rampa e scivolare su una vite che spunta … sarebbe un male. Quindi, assicurati che ogni vite sia leggermente sotto la superficie!

Alla fine, dopo tutti e tre gli strati di compensato, la cappetta dovrebbe essere circa 3/8 “ sopra la superficie di guida.

Passaggio 10: dipingere la mini rampa!

Dipingere la mini rampa!
Dipingere la mini rampa!
Dipingere la mini rampa!
Dipingere la mini rampa!

Se lasciassimo il compensato così com’è, potrebbe durare un po ‘all’aperto, ma la pioggia e l’umidità alla fine lo rovinerebbero abbastanza rapidamente. Per proteggerlo e mantenerlo il più a lungo possibile, abbiamo dipinto l’intera cosa con una vernice per esterni in lattice . Abbiamo usato lo stesso colore della nostra casa, quindi si abbina un po ‘meglio nel cortile sul retro.

Abbiamo rimosso la cappetta in acciaio e applicato una mano di vernice sull’intera cosa. Abbiamo quindi utilizzato un calafataggio acrilico flessibile “elastomerico” in tutti i giunti di dilatazione sullo strato superiore di compensato. Poiché è un mastice flessibile, lascia spazio al movimento del legno dall’umidità ma impedisce comunque all’acqua di penetrare sotto il legno. Abbiamo quindi applicato un ultimo strato di vernice su tutto!

Sono passate diverse settimane e sembra che stia resistendo abbastanza bene alla pioggia. A seconda della situazione, potresti anche praticare dei piccoli fori di drenaggio in alcuni punti in modo da non far entrare acqua stagnante sulla rampa quando piove.

Passaggio 11: extra! la parete da arrampicata e lo scivolo!

Extra!  la parete da arrampicata e lo scivolo!
Extra!  la parete da arrampicata e lo scivolo!

Nostro figlio ha attualmente due anni, quindi è ancora troppo piccolo per cavalcare uno skateboard, ma nel frattempo volevamo che si godesse la rampa, quindi abbiamo aggiunto una parete da arrampicata di base sul retro e uno scivolo di plastica! Ora può salire e scendere dalla rampa e poi scivolare giù dalla parete della rampa o dallo scivolo dal retro. Ci gioca tutto il tempo ed è stato bello vederlo prendere confidenza e sentirsi a proprio agio con la rampa prima ancora di poter spingere su uno skateboard. 🙂

Fondamentalmente abbiamo semplicemente avvitato la tavola e fatta scivolare sul retro del mazzo in modo che fosse sicura e questo è tutto ciò di cui avevamo bisogno. Ci siamo anche assicurati che non ci fossero viti che fuoriescono dal fondo, così possiamo arrampicarci sotto e divertirci.

Alla fine, aggiungeremo una ringhiera in alto in modo che non possa cadere dalla schiena, ma per ora non è mai là fuori senza supervisione, quindi sarà un progetto futuro.

Passaggio 12: i risultati!

I risultati!
I risultati!
I risultati!

2 Altre immagini

Come la maggior parte dei progetti, abbiamo avuto un sacco di cose inaspettate ma alla fine siamo riusciti a creare una FANTASTICA mini rampa da giardino che possiamo goderci tutti insieme. Siamo entusiasti di poter dare a nostro figlio la possibilità di mettersi a proprio agio e godersi la rampa man mano che cresce. Non siamo ancora sicuri se gli piacerà lo skateboard, ma almeno avrà la possibilità di cavalcare una grande rampa. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *